Surya Namaskara : significato e pratica

Aggiornato il: 12 mag 2020


In sanscrito surya significa "sole" e namaskara indica un tipo di saluto reverenziale, pertanto la traduzione letterale di Surya Namaskara è "il saluto al sole" inteso come atto di devozione.

E' una serie di dodici posizioni (asana) dello Hatha-yoga, praticate in sequenza continua e abbinate alla respirazione profonda, la quale si esegue secondo la regola generale dell'inspirare durante le posizioni di espansione del torace (estensioni) e dell'espirare durante le posture di compressione del torace e dell'addome (flessioni).


ESECUZIONE:





1. Espira, partendo da Tadasana, la posizione della montagna, percepisci il peso del corpo equamente distribuito sui due piedi, unisci le mani davanti al petto in Anjali mudra.


2. Inspira,allunga le braccia verso l’alto e poi estenditi leggermente indietro spingendo in avanti le anche con il bacino in retroversione in Hastasana.


3. Espira, vai in flessione in avanti con il busto, portandoti in Uttanasana lasciando rilassate spalle, collo, schiena, e braccia.

(Se hai difficoltà a raggiungere il pavimento con le mani puoi piegare leggermente le ginocchia.)


4. Inspira, vai in affondo (Ashwa Sanchalasana) con la gamba sinistra, appoggia il ginocchio a terra, apri le spalle con lo sguardo verso l'alto, come a contemplare il sole che nasce.


5. Espira vai in Meruasana, allunga allinea la colonna.

(Se non riesci a portare i talloni a terra, piega leggermente le ginocchia per consentire un buon allungamento della schiena)


6. Inspira porta il corpo ad asse nella panca ed espirando,lascia cadere lentamente il corpo a terra, appoggia prima ginocchia, petto e mento.

(Ashtanga Namaskara).


7. Inspira con il bacino in retroversione, aiutandoti con l'appoggio delle mani alzati nel cobra (Bhujangasana)con lo sguardo verso l’alto.

(mani sotto spalle, avvicinando le scapole, rilassando la schiena, aprendo bene il petto e mantenendo le spalle basse).


8. Espira, premi sulle mani, solleva il bacino in alto e distendi le gambe riportandoti in Meruasana.

(Se hai difficoltà nel portare i talloni a terra, piega leggermente le ginocchia per consentire un buon allungamento della schiena)


9. Inspira, riporta la gamba sinistra con il piede fra le mani in affondo in avanti, il bacino scende verso il basso, appoggia il ginocchio destro e porta lo sguardo verso l' alto.

(se hai difficoltà ad andare in affondo completo con la gamba, aiutati afferrando con la mano sinistra la caviglia sinistra, portando così il piede fra le mani).


10. Espira, vai in Uttanasana in flessione in avanti, porta il piede destro vicino al sinistro e distendi il più possibile le gambe, mantenendo rilassate spalle, collo, schiena, e braccia.

(Se hai difficoltà a raggiungere il pavimento con le mani puoi piegare leggermente le ginocchia.)


11. Inspira solleva piano piano il busto, poi distendi le braccia verso l’alto,fletti leggermente la schiena indietro mantenendo il bacino in retroversione e spostando leggermente in avanti le anche.

(puoi risalire con le ginocchia piegate)


12. Espira, porta le mani davanti al petto e rilassati nella posizione di partenza in Tadasana.

Ripeti a destra e quante volte vuoi su entrambe i lati.


BENEFICI:


Questa serie di posizioni permette di allungare tutte le membra del corpo e conferisce elasticità alla colonna vertebrale.

Si consiglia di eseguirlo al mattino, poichè questa tecnica favorisce il risveglio dell'energia solare, la quale promuove il dinamismo necessario per affrontare le attività del giorno.

La sua pratica costante, favorisce lo sviluppo progressivo degli aspetti solari della natura umana, quali il pensiero positivo, la capacità di decisione e la propensione all'azione costruttiva.

Una volta acquisita la pratica si consiglia di praticarlo ad occhi chiusi per favori l'interiorizzazione.





49 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti